La scelta di alimenti provenienti da agricoltura biologica non solo è vantaggiosa per tutelare la salute i benessere del nostro corpo, ma è anche una scelta eco-sostenibile che protegge il pianeta.

Nello specifico le ragioni che ci spingono a privilegiare gli alimenti biologici sono molteplici:

  • numerose ricerche hanno dimostrato come il cibo biologico sia più ricco in nutrienti rispetto ad altri tipi di cibo, vantando maggior quantità di vitamina C, antiossidanti , minerali, calcio, ferro, cromo e magnesio;
  • sono liberi dai pesticidi e fertilizzanti, tossici per il nostro organismo e utilizzati nell’agricoltura convenzionale;
  • favoriscono la crescita del corpo e del cervello dei bambini, in quanto l’organismo in via di sviluppo dei bambini è più sensibile alle tossine di quanto non lo sia quello degli adulti, quindi scegliere il biologico aiuta ad alimentare i bambini senza esporli ai pesticidi e agli organismi geneticamente modificati;
  •  mangiare biologico può ridurre il rischio di cancro, poiché L’EPA, l’Agenzia statunitense per la Protezione dell’Ambiente considera il 60% degli erbicidi, il 90% dei fungicidi e il 30% degli insetticidi come potenzialmente cancerogeni;
  • il cibo biologico sostiene la terra proprio a causa del mancato impiego di pesticidi e fertilizzanti, distruttivi per l’ambiente;
  • la scelta di alimenti biologici coltivati in aziende biologiche di piccole dimensioni aiuta a garantire il sostentamento delle famiglie di agricoltori indipendenti;
  •  la maggior parte del cibo biologico ha un sapore migliore rispetto all’equivalente cresciuto con pesticidi;
  • il cibo biologico non è esposto al processo di maturazione artificiale con il gas;
  • scegliere carne biologica diminuisce la tua esposizione agli antibiotici, agli ormoni sintetici e ai farmaci che dagli animali passano a te;
  •  il cibo biologico sostiene una maggior biodiversità, fondamentale per la vita del pianeta, invece il cibo geneticamente modificato e non biologico si focalizza sulla monocoltura ad alto rendimento e sta distruggendo la biodiversità.