L’intolleranza al lattosio è una condizione in cui il consumo di latte e latticini provoca disturbi gastrointestinali come gonfiore, dolore crampiforme e saltuaria diarrea. Ciò è dovuto alla mancanza o alla riduzione degli enzimi necessari per la corretta digestione del lattosio, ovvero dello zucchero contenuto nel latte e nei suoi derivati.

Questi enzimi, detti lattasi, sono deputati alla scissione del lattosio nei due zuccheri che lo costituiscono: il galattosio, essenziale per la formazione delle strutture nervose nei bambini; ed il glucosio, che rappresenta il substrato energetico primario dell’organismo. Infatti, per essere digerito, il lattosio deve necessariamente essere scisso in queste due unità più semplici.

Tuttavia, in alcuni casi, l’intolleranza al lattosio può essere dovuta non tanto alla carenza di lattasi, quanto a quella degli enzimi necessari alla digestione delle proteine del latte.

Questo disturbo, che si stima interessi circa il 40% degli italiani, può essere di origine genetica, e dunque comparire già dall’infanzia, oppure manifestarsi in età adulta.

I principali sintomi possono essere:

  • meteorismo;
  • flatulenza;
  • gonfiore;
  • dolori addominali;
  • diarrea;
  • stitichezza.

Per quanto riguarda l’alimentazione è importante garantire all’organismo un adeguato sostegno, in grado di compensare la mancanza di questo alimento.

Ad esempio si può fronteggiare l’intolleranza al lattosio scegliendo prodotti a base di soia: il latte di soia è ricco di amminoacidi essenziali e ci permette di assumere una buona quantità di vitamine del gruppo B, A ed E. Inoltre contiene pochi carboidrati e grassi saturi, ed ha un apporto calorico molto basso.

Eliminare latte e derivati dalla nostra alimentazione potrebbe causare una carenza di vitamina D e calcio, per questo motivo, si raccomanda soprattutto l’assunzione di verdure a foglia verde, come gli spinaci, e si consiglia di aumentare il consumo di pesce e uova.

Ma per creare un programma alimentare che rispetti le proprie esigenze e che garantisca il benessere, la salute e la sicurezza del nostro corpo, nei casi di intolleranze è fondamentale rivolgersi ad un professionista in grado di creare un percorso specifico e personalizzato.

Prenota una consulenza con il Dott. Giuseppe Pisano!