La salute intestinale è cruciale per il benessere dell’intero organismo, in quanto proprio da lì partono le nostre difese immunitarie.

Una delle regole principali per tutelarlo è sicuramente garantire un adeguato apporto di acqua e nutrienti.
Tutto ciò che mangiamo, infatti, ha profonde ripercussioni sulla qualità della flora batterica. La raccomandazione principale è quella di intridurre nella propria dieta tanta frutta e verdura di stagione, scegliendo preferibilmente quella biologica, poiché l’assenza di pesticidi è di grande ausilio.

Nel dettaglio, vediamo insieme quali sono gli alimenti più indicati:

  • avena: ricca di fibre è ottima per regolarizzare le funzioni intestinali;
  • caco: ottimo per combattere le infiammazioni;
  • carciofi crudi: oltre a combattere le infezioni intestinali, aiutano in caso di diarrea cronica;
  • carota: regolarizza l’intestino e aiuta la cicatrizzazione della mucosa; quella nera, in particolare, contiene antiossidanti che, grazie alle fibre, sono assorbiti nel colon, dove svolgo un’azione antitumorale;
  • cavolo: vanta proprietà cicatrizzanti e antinfiammatorie;
  • mela: depurativa ed efficace contro i disturbi intestinali;
  • mirtillo: antisettico e utile a contrastare fermentazioni e dissenteria;
  • miso: ovvero un derivato della soia, che è ricco di fermenti utili al benessere gastrointestinale;
  • orzo: rinfrescante ed emolliente, favorisce il transito intestinale;
  • patata: possiede un effetto emolliente per le mucose, favorisce la funzionalità dell’intestino e combatte stipsi ed emorroidi;
  • riso: quello integrale è antifermentativo e anticolitico, contiene poi tricina, una sostanza che contrasta la sintesi degli eicosanoidi;
  • grano saraceno: ricco di antiossidanti, è fortemente antinfiammatorio;
  • semi di lino: anche loro ricchi di fibre e antiossidanti, vanno macinati al momento dell’uso con una macinacaffè e aggiunti a yogurt, frutta, insalate o altro.

Per maggiori informazioni consulta il Dott. Giuseppe Pisano.