Nella scelta di un alimento, i sensi giocano sempre un ruolo fondamentale!

Anche se finora non abbiamo mai prestato molta attenzione al colore degli elementi perché, magari, ritenuta un’analisi superficiale, numerosi studi dimostrano che i pigmenti che colorano frutta e verdura, non hanno solo una funzione visiva, ma producono anche effetti benefici per tutto l’organismo.

 

In base al loro colore, infatti, svolgono azioni diverse:

  • Rosso: tutte le verdure e la frutta di colore rosso svolgono azioni protettive nei confronti del cuore, rafforzano la memoria e proteggono le vie urinarie. Ad esempio, il pomodoro contiene un antiossidante che aiuta a prevenire alcune forme tumorali e aiuta a ridurre le infiammazioni cardiovascolari;
  • Giallo-arancio: questi alimenti rinforzano gli occhi, il cuore e in generale tutto il sistema immunitario, grazie anche alla presenza della vitamina C e vitamina A;
  • Verde: l’azione protettiva di insalate, zucchine, piselli, asparagi, broccoli, cavoli, ecc. si concentra sulle ossa, denti e occhi. Inoltre, proprio quei fitonutrienti che danno il colore verde aiutano a ridurre lo stress oltre che prevenire numerose forme di tumore;
  • Viola: le melanzane, i fichi, l’uva, le prugne, le more, i mirtilli aiutano il corretto funzionamento della circolazione sanguigna e svolgono un’importante azione contro le malattie circolatorie;
  • Bianco: a questa categoria appartengono cipolle, aglio, scalogno, finocchi, pesche bianche ecc. i cui fitonutrienti favoriscono una corretta assimilazione dei grassi contenuti negli alimenti e, quindi, a combattere il colesterolo.

 

L’importanza dei colori a tavola non riguarda solo la qualità e la varietà del cibo che assumiamo, e quindi delle sostanze in esso contenute che riusciamo ad assimilare, ma sembrerebbe che il colore sia in grado di influenzare il nostro cervello anche sulle quantità: associare alimenti di un certo colore influenzerebbe infatti il nostro senso di fame o di sazietà, spingendoci quindi a mangiare di più o di meno, con maggiore gusto o controvoglia.

Per questo motivo,  i nutrizionisti consigliano 5 porzioni tra frutta e verdura al giorno, che dovrebbero essere costituite proprio da una porzione di ciascun colore: bianco, giallo, rosso, viola e verde.

Ogni cibo ha proprietà terapeutiche diverse e specifiche per ogni funzione del nostro organismo che, se combinate nel modo corretto, ci permettono di raggiungere uno stato di benessere fisico e mentale.