In ogni dieta equilibrata che si rispetti, il tacchino non può mancare: la sua leggerezza è innegabile e la sua versatilità in cucina è sempre vincente!

La carne di tacchino si sposa alla perfezione con il gusto deciso della senape e il sapore avvolgente dell’avocado.

INGREDIENTI

2 filetti di tacchino
2 cucchiai di olio extravergine di oliva
Un lime
Mezzo cucchiaino di senape dolce
2 avocado maturi
Un pizzico di sale
Pepe q.b.

PREPRAZIONE

Tagliate a metà il lime e ricavatene il succo.
Versate il succo di lime in una ciotola, aggiungete i due cucchiai di olio e la senape, regolate di sale e pepe, sempre mescolando, in modo da ottenere una sorta di vinaigrette.

Tagliate a bocconcini i filetti di tacchino e lessateli in acqua bollente per circa 20 minuti.

Nel frattempo, tagliate a cubetti l’avocado; quando i bocconcini di tacchino saranno pronti, scolateli bene e trasferiteli nella ciotola con la salsa di senape.

Mescolate la carne con la salsa in modo che si insaporisca bene, poi servite su un piatto da portata con l’aggiunta dell’avocado a pezzetti.

 

Un’alternativa vegetariana alle classiche polpette!
Leggere e facilissima da preparare, sono perfette da gustare come aperitivo o come secondo.

INGREDIENTI per 24 polpettine

  • 250g quinoa
  • 250g patate
  • 300g yogurt bianco
  • 70g formaggio pecorino
  • 2 zucchine medie
  • pecorino q.b.
  • menta q.b.
  • sesamo q.b.
  • olio extravergine di oliva q.b.
  • sale q.b.

PROCEDIMENTO

Per cominciare, pelate le patate e tagliatele a tocchi.
Cuocetele in acqua bollente salata fino a quando non saranno tenere.

Sciacquate la quinoa sotto l’acqua corrente, smorzando così il retrogusto amaro tipico di questo alimento.
Mettetela in una casseruola, copritela con 400g di acqua fredda, salate e cuocete per 10 minuti dal levarsi del bollore. Spegnete e lasciate riposare finché non avrà assorbito l’acqua e non si sarà intiepidita.

Grattugiate le zucchine e il formaggio con una grattugia a fori grossi e amalgamateli alla quinoa e alle patate, schiacciate.
Fate raffreddare il composto in frigorifero.

Lavoratelo quindi con le mani, aggiungendo un po’ di sale, poi formate delle polpettine da circa 30 g ciascuna.
Passatele nei semi di sesamo, ponetele su una teglia foderata di carta da forno e cuocetele nel forno ventilato a 200°C per 20 minuti circa.

Servite le polpettine con una salsa ottenuta mescolando lo yogurt con un ciuffetto di menta tritata, sale e 1 cucchiaio di olio.

 

Se ti piacciono gli gnocchi allora devi assolutamente provare anche questa ricetta.
Morbidi, delicati e facili da preparare, gli gnocchi di zucca sono una ricetta semplice, che si realizza a partire da pochi ingredienti.

INGREDIENTI:

  • 400 g di zucca mantovana (pesata con anche la buccia)
  • 50 g di farina integrale di grano duro
  • 1 uovo
  • 10 ml di Olio Extravergine di Oliva
  • Foglie di salvia fresca q.b.
  • Sale q.b.
  • Noce moscata q.b

PROCEDIMENTO

Lavate bene la zucca, togliete la buccia, quindi tagliatela a metà ed eliminate i semini.
Affettate la polpa della zucca in fette sottili e cuocetela in forno caldo per 25 minuti a 200°.
Quando la polpa di zucca sarà bella morbida, toglietela dal forno, fatela raffreddare 5 minuti poi frullatela facendovi aiutare da un mixer a immersione.
Dovrete ottenere una sorta di crema.

In una ciotola unite la crema di zucca, la farina integrale, un pizzico di sale e, a piacere, anche un pizzico di noce moscata.
Impastate tutti gli ingredienti con le mani fino ad ottenere un impasto morbido.

Dividete l’impasto in striscioline, tagliatele e ricavate delle palline o dei cilindretti delle dimensioni di circa 1 centimetro.
Se volete potete rotolare ogni gnocchetto sui rebbi di una forchetta per dare il tipico aspetto ondulato.
Portate a bollore l’acqua, salate e tuffate gli gnocchi.

Nel frattempo, in una padella antiaderente tostate leggermente le foglie di salvia con l’olio. Appena gli gnocchi affioreranno in superficie saranno pronti.
Mescolateli in padella con olio e salvia e impiattate.

Oggi vi presentiamo un piatto noto come “cianfotta” nella sua versione partenopea, ovvero con patate, melanzane e peperoni!

Ingredienti

  • 400 gr di peperoni (un mix gialli, rossi, verdi)
  • 300 gr di patate
  • 200 gr di melanzane
  • 100 gr di pomodorini
  • 1 cipolla
  • olio extravergine
  • sale
  • pepe
  • basilico

Procedimento

Prima di tutto lavate e tagliate a cubetti le verdure.
Affettate la cipolla e trasferite in una padella grande con 3 cucchiai di olio extravergine.
Soffriggete per 1 minuto, aggiungete le melanzane, fate cuocere 3 minuti, poi aggiungete i peperoni e patate, fate cuocere ancora 3 minuti, aggiungete infine i pomodorini e il basilico.
Aggiungete 2 – 3 cucchiai di acqua.
Coprite con coperchio e lasciate stufare le verdure in padella per 10 minuti a fuoco basso.
Scoprite e salate.
Valutate la consistenza: il composto dev’essere sugoso, morbido, ma non acquoso! le verdure devono essere visibili seppur morbide e amalgamate al piatto!
A cottura ultimata, aggiungete un pizzico di pepe ed il piatto è pronto.

Gli spiedini di gamberi al forno sono un secondo piatto leggero e saporito.
I gamberi cuociono con una leggera panatura aromatica mantenendo intatta la loro morbidezza.
Serviteli insieme a insalata, oppure zucchine grigliate o al forno.

INGREDIENTI

  • 300 g di gamberi di media dimensione
  • 6 rametti di prezzemolo
  • 1 spicchio di aglio
  • 4 cucchiai di pane grattugiato
  • Olio extravergine di oliva
  • Sale
  • Pepe nero macinato al momento

PROCEDIMENTO

Lavare i gamberi, sgusciarli ed eliminare il filo nero posto sulla schiena sfilandolo dall’estremità della testa. Sciacquarli e metterli in un colino.

Lavare il prezzemolo, selezionarne le foglie e tritarlo finemente assieme all’aglio. Io uso la mezzaluna su un tagliere.

Mettere in una ciotola il pangrattato, il trito di aglio e prezzemolo e unire un filo d’olio. Mescolare per amalgamare bene gli ingredienti.

Preparare degli spiedini infilzando 3-4 gamberetti su ciascuno e disponendoli, man mano che sono pronti, su un tagliere.

Salare da un lato, quindi girare gli spiedini e salarli anche dall’altro lato.

Mettere su una teglia un foglio di carta da forno.

Mettere il trito aromatico in un piatto, quindi passarvi gli spiedini e disporli sulla teglia.

Cospargere con un filo d’olio, una macinata di pepe e infornare a 200° C per 8 minuti, quindi servire.

La sogliola è caratterizzata da carni magre, digeribili e dal gusto delicato.
Contiene pochi grassi, proteine ad alto valore biologico, apporta modeste quantità di colesterolo e per questo è consigliata nelle diete alimentari, anche dimagranti.
Avete mai provato gli involtini con questo tipo di pesce?

INGREDIENTI

8 FILETTI DI SOGLIOLA
200 GR DI CHAMPIGNON A FETTE
50 GR DI PANCARRÈ
1 SCALOGNO
2 CUCCHIAI DI OLIO EXTRAVERGINE DI OLIVA
100 ML DI VINO BIANCO
PREZZEMOLO

PER LA SALSA:

600 GR DI POMODORI RAMATI
3 CUCCHIAI DI OLIO EXTRAVERGINE DI OLIVA
4 FOGLIE DI BASILICO
1 SPICCHIO D’AGLIO
SALE E PEPE Q.B.
PER DECORARE:
1 MAZZETTO DI RUCOLA

PROCEDIMENTO

Tagliate i funghi a fettine e fateli saltare in una padella con l’olio e lo scalogno.
Spruzzateli con il vino bianco e lasciate evaporare.
Cucinate a fuoco lento per qualche minuto.
Frullate gli champignon e uniteli al pane.
Insaporite con sale, pepe e prezzemolo tritato e mescolate bene.
Farcite i filetti di sogliola con il composto e arrotolateli su se stessi.
Disponeteli in una pirofila oliata, salate, pepate e bagnate con il vino bianco.
Cuocete in forno caldo a 180°C per 15 minuti.
Scottate i pomodori in acqua bollente per 30 secondi, spellateli e tagliateli a dadini.
Fate soffriggere l’aglio con l’olio in una casseruola, unite i pomodori e cuocete per 10 minuti.
Unite il basilico spezzettato, un pizzico di sale e pepe.
Irrorate con un filo d’olio d’oliva gli involtini e serviteli con la salsa al pomodoro fresco su un letto di rucola.

Un’idea veloce per creare nuovi accostamenti di sapore da portare in ufficio: questa insalata di lenticchie rosse infatti è super sfiziosa e semplicissima da realizzare.

INGREDIENTI:

  • 100 g di lenticchie rosse
  • 1/2 finocchio
  • 50 g di salmone affumicato
  • olio extra vergine
  •  mezzo bicchiere di succo di arancia
  • pepe rosa in grani
  • sale affumicato
  • aneto

PROCEDIMENTO

Per prima cosa lessate le lenticchie.
Nel frattempo lavate bene il finocchio e tagliatelo a lamelle.
Tagliate a tocchetti il salmone affumicato.
Una volta cotte le lenticchie, aggiungete un pizzico di sale.
Adagiatele sul fondo del piatto e posizionate sopra il finocchio.
Aggiungete il salmone e cospargete il tutto con il succo di arancia.
Un filo d’olio e completate con grani di pepe rosa e qualche ciuffetto di aneto.

Gli spaghetti di soia con verdure e gamberi sono un primo piatto ricco di sapori, ideale per dare alla vostra tavola un tocco orientale.

INGREDIENTI:

  • Spaghetti di soia 200g
  • Gamberi 350g
  • Peperoni rossi 150g
  • Peperoni gialli 150g
  • Zucchine 150g
  • Cipollotto fresco 1
  • Aglio 2 spicchi
  • Zucchero di canna 1 cucchiaino
  • Olio di semi di girasole 4 cucchiai
  • Salsa di soia 4 cucchiai
  • Zenzero fresco 10g
  • Aceto di mele 1 cucchiaio
  • Brodo vegetale q.b.

PROCEDIENTO

Per iniziare, tagliate il cipollotto a listarelle; sbucciate lo zenzero e tagliatelo a tocchetti; eliminate il picciolo e i semi delle due metà dei peperoni e tagliatele a bastoncini; tagliate a listarelle anche le zucchine.

Sgusciate i gamberi, incidete il dorso con un coltellino e, tirando delicatamente, eliminate il filo nero, ovvero l’intestino.

Preparate la base del soffritto: versate l’olio di semi di girasole in una padella wok o padella antiaderente dai bordi alti e fatelo scaldare per un minuto.
Mettete i due spicchi d’aglio schiacciati o interi, aggiungete lo zenzero a tocchettini e il cipollotto ridotto a listarelle. Fate cuocere per due minuti per far insaporire l’olio.

Aggiungete a questo punto i bastoncini di peperoni rosolandoli a fuoco alto per due minuti, così da mantenere la loro croccantezza.
Sfumatele con il cucchiaio di aceto di mele poi aggiungete lo zucchero di canna e in fine la salsa di soia.

A questo punto aggiungete anche le zucchine e mescolate bene.

Se le verdure dovessero asciugarsi troppo, versate circa due bicchieri di brodo vegetale, oppure del fumetto di pesce.

Adagiate i gamberi precedentemente sgusciati e fate cuocere fino a quando il colore non passa da grigiastro ad arancione/rosso vivo e poi spegnete il fuoco.

In una pentola portate ad ebollizione l’acqua e lessate gli spaghetti di soia per due minuti massimo con il coperchio, o seguendo le istruzione riportate sulle confezioni.
Scolateli e passateli sotto l’acqua fredda sgranandoli con una forchetta per evitare che si rapprendano troppo.

Unite gli spaghetti di soia scolati direttamente alla padella wok. Concludete mescolando e regolando di salsa di soia a vostro piacere.

 

 

Il tonno fresco è ricco di acidi grassi omega 3, i quali aiutano a prevenire le malattie cardiovascolari e a tenere sotto controllo trigliceridi e pressione sanguigna. Inoltre, gli omega 3 hanno effetti benefici sulla memoria e sull’umore.

Nutrizione Pisano ve lo propone in una semplicissima ma gustosissima versione.

INGREDIENTI:

  • 1g trancio di tonno
  • 100g olive
  • 80g pistacchi sgusciati
  • 50g pane raffermo
  • 1 peperoncino verde
  • olio extravergine di oliva
  • sale

PROCEDIMENTO

Iniziate tritando grossolanamente le olive e i pistacchi.

Frullate il pane raffermo e tostatelo in una padella con 1 cucchiaio di olio per un paio di minuti, finché non diventa dorato.

Massaggiate il trancio di tonno con poco sale e cuocetelo intero in una padella con 3 cucchiai di olio per un paio di minuti per lato, comprese le estremità, quindi lasciatelo intiepidire.

Tagliatelo infine a fettine sottili, distribuitelo nei piatti, conditelo con il pane tostato, i pistacchi e le olive tritati e il peperoncino a rondelle.

 

 

 

In estate si ha sempre voglia di piatti semplici, freschi e colorati.

Nutrizione Pisano vi propone una marinatura gustosissima per un ottimo pesce spada di qualità.

INGREDIENTI:

  • 1Kg ruota di pesce spada spessa 3-4 cm
  • 120g olio extravergine di oliva
  • 80g succo di limone
  • 40g capperi dissalati
  • 30g olive taggiasche
  • 25g uvetta
  • 1 cipollotto rosso
  • 1 aglio fresco
  • finocchietto
  • origano fresco
  • scorza di 1 limone
  • sale

PROCEDIMENTO

Per la marinatura

Posizionate la ruota di pesce spada in una pirofila. Tritate la metà dei capperi e delle olive e un ciuffo abbondante di finocchietto e di origano.

Aggiungete al trito l’uvetta, il cipollotto affettato, la scorza del limone, qualche rondella di aglio fresco, 2 prese di sale e mescolate tutto con il succo di limone e l’olio.

Versate questa marinata sul pesce spada coprendolo, sigillate la pirofila con la pellicola alimentare e mettete in frigo per almeno 6 ore. Ogni 2 ore voltate la ruota di pesce.

Per la cottura

Scaldate molto bene una griglia di ghisa. Liberate la fetta di spada dalla marinata e accomodatela sulla griglia rovente. Cuocete per 6 minuti per lato. Prolungate o meno la cottura in base allo spessore della fetta e al vostro gusto.

Servite completando con il resto delle olive e dei capperi e, a piacere, con finocchietto e scorza di limone freschi.