Il porridge è la colazione anglosassone più nutriente e completa, ecco la versione di Nutrizione Pisano:

 

INGREDIENTI:

  • latte di mandorla o di avena 200 ml;
  • 50g fiocchi di avena o di crusca o di riso soffiato:
  • 2 cucchiaini di miele rasi;
  • frutta fresca 100 g;
  • frutta secca a piacimento 10 g;
  • scaglie di cioccolato fondente 10 g;
  • polvere di cannella a piacimento;
  • 1 cucchiaino di semi di lino, in alternativa 20 g di bacche di goji.

1. Mettete in ammollo la sera prima i fiocchi di avena coperti completamente con acqua.
2. La mattina, mettete i fiocchi di avena ammollati in un pentolino antiaderente e aggiungete il latte, mezza pera tagliata a pezzetti e fate cucinare sul fuoco per circa 4-5 minuti o fino a che il porridge non si sarà addensato e avrà la consistenza che desiderate.
3. A metà cottura unite la frutta disidratata.
4. Versate il vostro porridge in una scodella, aggiungete le scaglie di cioccolato, la restante frutta fresca e i semi di lino. Completate con il miele e la cannella.

N.B. Se non avete modo di mettere l’avena in ammollo la sera prima, mettete i fiocchi secchi nel pentolino, ricopriteli di acqua e fate cuocere per circa 1 minuto, poi unite il latte e procedete come descritto.

Potete anche cucinare il vostro porridge al microonde: basteranno circa un paio di minuti o comunque fino a quando non verrà raggiunta la consistenza desiderata.

La lasagna ha da sempre un posto d’onore sulle tavole degli italiani, Nutrizione Pisano ha quindi deciso di proporvene una versione light, con salmone e spinaci!

INGREDIENTI:

  • Lasagne all’uovo 250 g
  • Salmone affumicato a fette 400 g
  • Grana Padano DOP da grattugiare 100 g
  • Spinacini verdi e rossi 60 g
  • Aneto q.b.
  • Pepe nero q.b.

PER LA BESCIAMELLA:

  • 500 g di latte parzialmente scremato (o scremato)
  • 50 g di farina 00
  • 1 pizzico di sale
  • pepe (facoltativo)
  • noce moscata (facoltativa)

PROCEDIMENTO

Iniziate dalla besciamella:
ponete la farina in un pentolino e stemperatela con200 grammi di latte freddo a calore bassissimo.
Mescolate per ottenere una crema liscia.
Scaldate il restante latte e versatelo poco per volta alla crema che avete preparato.
Fate cuocere la besciamella light a calore moderato mescolando continuamente con una frusta fino a quando non diventerà cremosa.
Aggiungete il sale e se volete del pepe e della noce moscata.

Quando la besciamella sarà pronta, potete occuparvi di assemblare le lasagne:
prendete una teglia rettangolare, versate sul fondo un mestolo di besciamella e distribuitela bene su tutta la superficie e copritela adagiando le sfoglie di lasagna.
Versate un altro mestolo di besciamella per ricoprire le sfoglie, aggiungete una manciata di spinacini precedentemente lavati e asciugati e ricoprite con le fette di salmone affumicato.
Condite con qualche ciuffetto di aneto, una macinata di pepe e il Grana Padano grattugiato, poi ripetete gli strati fino ad esaurimento degli ingredienti.
Realizzate l’ultimo strato coprendo le sfoglie con la besciamella e aggiungendo qualche straccetto di salmone affumicato, il Grana Padano grattugiato e una macinata di pepe.
Una volta completate, cuocete in forno statico preriscaldato a 180° per circa 40 minuti posizionando la teglia sul ripiano centrale, fino a che non saranno belle dorate in superficie. Servite le vostre lasagne al salmone ben calde!

Il tronchetto di Natale è un dolce molto scenografico con il quale sicuramente farai un’ottima figura duranti tuoi pranzi e cene delle feste.

Nutrizione Pisano ti propone una versione più leggera, senza burro e panna!
INGREDIENTI:
Per il pan di spagna
  • 5 tuorli medi
  • 4 albumi medi
  • 100 g zucchero semolato a grana molto sottile
  • 100 g farina
Per la crema
  • 250 g ricotta magra
  • 3 cucchiai cacao amaro
  • 2 cucchiai zucchero a velo
Per la copertura al cioccolato
  • 100 g cioccolato fondente extra
  • 20 g latte parzialmente scremato

 

PROCEDIMENTO:

Preriscalda il forno a 220-230°. Rivesti con della carta forno una placca rettangolare da 22×32 cm. Con una planetaria, o con uno sbattitore elettrico in una capiente ciotola, monta i tuorli con 40 grammi di zucchero per almeno 10 minuti, fino a quando il composto sarà gonfio e spumoso.

In un’altra ciotola sbatti gli albumi e quando iniziano ad essere chiari e gonfi, aggiungi gradualmente lo zucchero rimanente, due cucchiai per volta, continuando a montare, fino ad ottenere un composto molto sodo e lucido.

Incorpora ora delicatamente il composto di albumi nel composto di tuorli, usando una spatola e facendo movimenti lenti dall’alto verso il basso.

Unisci ora metà della farina setacciata, sempre con movimenti delicati dall’alto verso il basso. Continua poi con l’altra metà della farina, prestando attenzione ad incorporarla senza smontare il tutto.

Versa il composto nella placca con la carta forno e distribuiscila uniformemente anche negli angoli.
Cuoci nel centro del forno, per circa 10-12 minuti, fino a quando sarà dorato e fermo al tatto.
Cospargi di zucchero a velo un foglio di carta forno. Rovescia delicatamente il pan di spagna sopra il foglio  e rimuovi e inizia ad arrotolare la torta aiutandovi con la carta forno.
Lascia riposare e raffreddare così, in modo che prenda la forma, prima di farcirla e arrotolarla per la seconda volta.
Prepara ora la crema:
In una ciotola poni la ricotta, lavorala per ammorbidirla con una frusta, unisci lo zucchero a velo e il cacao amaro e mescola ancora con la frusta.
Quando il pan di spagna è freddo, spalma sulla sua superficie la crema, lasciando un bordo di circa 2 cm.
Arrotola di nuovo il pan di spagna aiutandoti con la carta forno, poi mettilo in frigo a raffreddare per un’ora.
Prepara la copertura al cioccolato:
Spezzetta il cioccolato. In una pentola scalda il latte, senza fargli raggiungere il bollore, poi toglilo dal fuoco.
Aggiungi il cioccolato a pezzetti nel latte caldo, mescola per ottenere una crema fluida. Se il cioccolato non dovesse sciogliersi del tutto, lascia ancora la pentola sul fuoco per qualche secondo a fiamma bassissima e fai sciogliere il cioccolato mescolando con una spatola.
Trasferisci il rotolo di pan di spagna su un piatto da portata, coprilo con la glassa al cioccolato. Con un coltello fai delle righe sulla copertura al cioccolato, in modo da simulare il tronco di un albero. Decora con ribes e rametti di rosmarino.

Un grande classico: i tartufi. Resi più leggeri per una pausa al gusto di cioccolato ma a calorie controllate!

 

INGREDIENTI:

  • 120 g di ricotta magra
  • 35 g di cacao amaro + altro per cospargere i tartufi
  • 80 g di cioccolato fondente
  • 3 cucchiai di zucchero a velo

PROCEDIMENTO:

Fai sciogliere il cioccolato fondente a bagnomaria e lascialo raffreddare.

Mescola la ricotta con lo zucchero a velo, poi aggiungi il cioccolato fuso e il cacao e mescola ancora fino ad ottenere un composto omogeneo.

Metti il composto in frigorifero per almeno due o tre ore, o fino a quando non sarà diventato quasi solido.

Forma quindi delle palline, poi passale in un piatto con del cacao amaro e conserva i tuoi tartufi in frigorifero fino al momento di servirli ben coperti.

INGREDIENTI:
100 ml latte scremato
300 ml albume
400 g farina di grano duro + 50 g crusca di grano duro
1 g sale
1 bacca di vaniglia
170 g margarina
70 g Truvia (stevia con eritritolo)
12 g bicarbonato di sodio

PROCEDIMENTO:
Preparare il primo impasto sciogliendo 10 g di bicarbonato con 70 ml di latte tiepido, 3 g di truvia e 50 ml di albume montato. Aggiungere 50 g di farina e impastare. Coprire e lasciare lievitare per un’ora.

Sciogliere 2 g di bicarbonato in 30 ml di latte. Aggiungere al precedente composto insieme a 33 g truvia, 130 ml albume montato. Impastare con 200 g di farina. Unire 30 g di margarina a temperatura ambiente. Impastare e coprire, lasciando lievitare per un’ora.

Unire altri 200 g di farina, 120 ml albume montato, 8 g truvia, sale, semi della bacca di vaniglia. Impastare. Lasciare lievitare fino al raddoppio di volume. Quindi riporre in frigo per 8-12 ore (chiudendo in un sacchetto di plastica per alimenti).

Stendere l’impasto con un mattarello, distribuire al centro 140 g di margarina e chiudete l’impasto in modo che non fuoriesca. Spianare e piegare in 3 volte. Lasciare 15-20 minuti in frigo. Ripiegare ancora e lasciare di nuovo 15-20 minuti in frigo. Per la terza volta, ripiegare e fare riposare 15-20 minuti in frigo.

Stendere l’impasto un’ultima volta, arrotolandolo a palla e lavorandolo.

Versare in uno stampo per pandoro (alto 20 cm) e lasciare lievitare finché la cupola uscirà dal bordo.
Infornare insieme ad una ciotola d’acqua sulla griglia inferiore a 170° C per 15 minuti, poi abbassare a 160° C e lasciare cuocere per 50 minuti. controllare la cottura.

I mostaccioli sono deliziosi biscotti di origini partenopee, caratteristici del periodo natalizio. Oggi Nutrizione Pisano ve li propone in una versione light.

INGREDIENTI:
Farina 0 250 g
Stevia 30 g
Miele di acacia 125 g
Cannella in polvere 1/2 cucchiaino
Scorza di limone 1/2
Acqua (calda) 50/80 ml
Sale 1 pizzico

PROCEDIMENTO:
In una ciotola mettete la farina, la stevia, la scorza grattugiata del mezzo limone e la cannella, un pizzico di sale e girate bene gli ingredienti.

In un bicchiere mettete 50 ml di acqua calda, aggiungete il miele e girate bene in modo che sciolga bene.

Aggiungete ai farinacei l’acqua con il miele ed iniziate a mescolare mescolare bene il composto se vedete che è troppo asciuto aggiungete ancora poca acqua.

Lavorate bene l’impasto fino ad averlo liscio ed omogeneo.

Trasferitelo su una spianatoia, mettete un foglio di carta forno leggermente infarinata, mettete il panetto preparato e sopra un’altro foglio di carta forno, con il mattarello tirate una sfoglia spessa 1/2 centimetri, noi li abbiamo fatti di 1,5 cm.

Togliete la carta forno nella parte superiore e con un coltello tagliate l’impasto a forma di rombo, utilizzate i ritagli rimpastandoli nuovamente.

Mettete i rombi preparati su una leccarda antiaderente e fate cuocere a forno già caldo a 180° per 15 minuti.

Sfornate i mostaccioli e fateli raffreddare.

Fate sciogliere a bagnomaria il cioccolato senza zucchero e ora immergetevi i biscotti ricoprendoli, e fateli asciugare bene.

I vostri mostaccioli sono pronti per essere consumati.

INFREDIENTI:

  • 500 gr di farina integrale
  • 350 ml di acqua
  • 15 gr di lievito di birra fresco
  • 2 cucchiai di olio extravergine di oliva
  • 10 gr di sale
  • zucchero semolato

 

PROCEDIMENTO:

Sciogliete il lievito in un bicchiere di acqua tiepida (da sottrarre ai 350 ml totali) con un pizzico di zucchero.

In una ciotola mettete la farina, il sale e mescolate. Aggiungete anche l’olio, la restante acqua (tiepida) e, infine, il lievito sciolto in precedenza. Iniziate ad amalgamare tutti gli ingredienti.

Impastate almeno per dieci minuti, aiutandovi eventualmente, con altra farina oppure olio in caso di necessità.

Formate una palla e mettetela a lievitare, coperta da un panno, in un luogo caldo e asciutto per 2/3 ore.

Passato il tempo, riprendete il vostro pane e tornate a impastarlo per altri 5/10 minuti. Dividetelo in filoni o in pagnotte e metteteli nuovamente a lievitare per un’altra ora.

Se avete formato delle pagnotte, fate dei tagli sulla superficie altrimenti se avete optato per il filone lasciatelo così e cuocete in forno caldo a 180° per 30 minuti.

INGREDIENTI:
  • 300 g mix farine senza glutine
  • 90 g farina grano saraceno
  • 50 g zucchero di canna
  • 70 g margarina
  • 4 tuorli d’uovo
  • 160 g acqua
  • 40 g latte
  • 1 cucchiaino di sale
  • 3 cucchiai di miele
  • 70 g uvetta
  • 70 g cedro candito
  • 70 g arancia candita
  • 1 stecca di vaniglia
  • qb scorza arancia
  • 6 g lievito di birra fresco
PROCEDIMENTO:
  1. Primo impasto: Sciogli 3 gr di lievito di birra in 80 gr di acqua leggermente tiepida e impasta con 150 gr di farina mix in una coppa, oppure direttamente nella ciotola dell’impastatrice. Chiudi con la pellicola e lascia lievitare vicino ad una fonte di calore. In alternativa mettilo in forno al minimo in modalità statica per un minimo di 3 ore per far raddoppiare il panetto.
  2. Secondo impasto: Aggiungi 150 gr di farina mix al primo impasto, altri 3 gr di lievito di birra sciolti in 80 gr di acqua tiepida, 2 tuorli, 35 gr di margarina ammorbidita in un tegamino a bagnomaria ed infine 25 gr di zucchero. Impasta alla velocità minima con la frusta a K.
  3. Dopo un paio di minuti ferma l’impastatrice: con l’aiuto di una spatola raccogli e mescola l’impasto che rimane attaccato ai bordi della ciotola. Impasta per altri 2 minuti e, se necessario, finisci a mano. Copri nuovamente con la pellicola e rimetti a lievitare in forno. Ancora 3 ore e l’impasto sarà raddoppiato.
  4. Terzo impasto: Riprendi la ciotola, grattugia sull’impasto la scorza di un limone e quella di un’arancia. Dividi la stecca di vaniglia in due per tutta la sua lunghezza e con la lama del coltello raccogli i semi interni. Aggiungili al composto, insieme ai 25 gr di zucchero, il cucchiaino di sale e i tre cucchiai di miele. Unisci i due tuorli, 35 gr di margarina ammorbidita, 40 gr di latte e gli ultimi 90 gr di farina di grano saraceno. Impasta per qualche minuto sempre a velocità minima.
  5. Ferma e aggiungi l’uvetta, l’arancia ed il cedro candito o le gocce di cioccolato fondente. Riavvia l’impastatrice al minimo e fai andare per gli ultimi 2/3 minuti. Il composto dovrà risultare elastico e umido.
  6. Appoggia gli stampini per panettoni da 100 gr. su una teglia da forno, e, con l’aiuto di una spatola, distribuisci il composto al loro interno.
  7. Con il forno al minimo, sempre in funzione statica, fai lievitare per circa 5 ore, finché l’impasto raggiunge il bordo degli stampi. 
  8. Togli gli stampini dal forno e alza la temperatura a 180°. Nella parte inferiore del forno sistema una teglia con due dita di acqua, per far si che l’interno del panettone non secchi troppo.
  9. Fai cuocere per 20 minuti a questa temperatura, poi abbassa a 160° e continua la cottura per altri 20 minuti.
  10. Verifica la cottura con uno stecchino: se esce pulito i panettoni sono pronti. Sfornali, infila nella parte inferiore di ognuno uno stecchino da spiedino e appoggiali tra le spalliere di due sedie a testa all’ingiù per farli raffreddare. Questa procedura evita che i canditi scendano verso il basso e che la cupola del panettone si sgonfi.

Come rinunciare ai biscotti nel periodo natalizio? Ecco una versione light per mangiarli senza sensi di colpa!

Ingredienti per 20 omini light alla cannella e cacao

  • 220gr di farina di kamut
  • 70gr di zucchero di canna
  • 40gr di olio evo
  • 40gr di latte scremato
  • 1 uovo
  • 15gr di cacao amaro
  • 1 cucchiaino di cannella in polvere
  • 1 pizzico di sale

Procedimento

In una ciotola lavoriamo assieme l’uovo con lo zucchero di canna, formiamo una spuma chiara, uniamo l’olio e il latte, mescoliamo bene dopo di che aggiungiamo la farina di kamut, la cannella e il cacao amaro, mescoliamo con le mani, si formerà subito un panetto compatto.
Prendiamo la nostra pasta frolla light, avvolgiamola con la pellicola trasparente e facciamola riposare nel frigorifero per 30 minuti, dopo di che sarà pronta per essere stesa, rispettando lo spessore di mezzo centimetro per poi ricavare i biscotti a forma di omino di pan di zenzero.
Posizioniamoli su una teglia rivestita da carta forno e facciamoli cuocere a 180° per 8 minuti circa, non dovranno essere croccanti altrimenti una volta freddati saranno duri!
Quando saranno cotti tiriamoli via delicatamente e facciamoli raffreddare completamente prima di gustarli!

Un’idea per una merenda sana, in questi pomeriggi autunnali, è il french toast con mele e cannella!
INGREDIENTI:
Pane in cassetta 4 fette;
2 uova medie;
200 ml di latte scremato o vegetale;
2 cucchiaini di miele;
1 mela;
2 cucchiaini di cannella in polvere;
un pizzico di sale.
PROCEDIMENTO:
In una terrina sbattete le uova con il latte, la cannella e il sale.
Intingete le fette di pane nel composto.
Fate riscaldare una padella antiaderente, quando sarà ben calda adagiatevi le fette di pane e lasciatele dorare su entrambi i lati.
Nel frattempo lavate e tagliate a spicchi la mela, mettetela in padella con il miele e un goccio d’acqua. Lasciate cuocere per circa 5 minuti e appena saranno caramellate e soffici, spegnete.
A questo punto non ci resta che adagiare le mele sulle fette di pane e completare il tutto con un pizzico di cannella.