Un’idea per una merenda sana, in questi pomeriggi autunnali, è il french toast con mele e cannella!
INGREDIENTI:
Pane in cassetta 4 fette;
2 uova medie;
200 ml di latte scremato o vegetale;
2 cucchiaini di miele;
1 mela;
2 cucchiaini di cannella in polvere;
un pizzico di sale.
PROCEDIMENTO:
In una terrina sbattete le uova con il latte, la cannella e il sale.
Intingete le fette di pane nel composto.
Fate riscaldare una padella antiaderente, quando sarà ben calda adagiatevi le fette di pane e lasciatele dorare su entrambi i lati.
Nel frattempo lavate e tagliate a spicchi la mela, mettetela in padella con il miele e un goccio d’acqua. Lasciate cuocere per circa 5 minuti e appena saranno caramellate e soffici, spegnete.
A questo punto non ci resta che adagiare le mele sulle fette di pane e completare il tutto con un pizzico di cannella.

La versione light di un dolce golosissimo, per permetterci qualche piccola concessione senza troppi sensi di colpa!

 

INGREDIENTI:

  1. 100 g cioccolato fondente senza zuccheri
  2. 100 ml albumi
  3. 25 g farina 0
  4. 30 g zucchero integrale di canna
  5. 1 cucchiaino rhum
  6. 60 ml latte

PROCEDIMENTO:

Sciogliere in un pentolino il cioccolato.

In una ciotola, sbattere gli albumi con lo zucchero fino ad ottenere un composto spumoso.

Aggiungere il cioccolato fuso,  aggiungere il latte a filo, continuando a mescolare aggiungere il rhum e amalgamare bene tutti gli ingredienti.

Aggiungere anche la farina setacciata, per evitare che si formino grumi e sbattere con una frusta.

Lasciare riposare in frigo per 1 ora e cuocere in forno statico a 190° per 12 minuti.

Le fette biscottate integrali sono uno dei protagonisti della colazione sana e ipocalorica.

Ecco come realizzarle a casa!
INGREDIENTI:
  • 250 g farina integrale
  • 100 g farina manitoba
  • 30 ml olio di semi
  • 1 uovo
  • 125 ml latte scremato +5 ml per spennellare
  • 2 g lievito di birra secco
  • 2 g sale
  • 2 cucchiai miele
PROCEDIMENTO:
Disponi le due farine nella ciotola di una planetaria, se non possiedi una planetaria, impasta con le mani.
Aggiungi Il lievito di birra, mescola. Unisci il miele, il latte e inizia a impastare fino a quando le polveri avranno assorbito completamente il latte.
Aggiungi quindi l’uovo, il miele, l’olio ed il sale ed impasta fino a ottenere un composto liscio e omogeneo.
Forma un salsicciotto. Disponilo in una teglia per plum cake di circa 24X12 cm e lascialo lievitare, coperto da pellicola per alimenti, per almeno 3 ore o fino a quando il composto sarà triplicato di volume.
Nel frattempo preriscalda il forno a 180°. Spennella la superficie con i 10 ml di latte. Inforna per circa 20 minuti, fai la prova dello stecchino: dovrà uscire pulito e asciutto dal centro.
Quando si sarà raffreddato, taglialo in 20 fette uguali. Disponi le fette su una teglia ricoperta di carta forno e lasciale tostare per 20 minuti in forno caldo, preriscaldato a 150°. Quando saranno dorate e croccanti estraile dal forno.

Le seppie ripiene sono un secondo piatto gustoso, perfetto per i pranzi domenicali!

 

INGREDIENTI:

  • 1 kg di seppie fresche di media grandezza
  • 2 uova
  • 100 g di pecorino grattugiato
  • 1 spicchio d’aglio
  • 1 ciuffo di prezzemolo
  • 300 gr di mollica di pane
  • 2 cucchiai di capperi
  • 2 cucchiai di olio extravergine d’oliva
  • sale q.b.
  • pepe q.b.

PROCEDIMENTO:

  • Bagnare la mollica di pane con un po’ d’acqua senza farla ammorbidire troppo.
  • Intanto pulire le seppie con cura senza romperle: separare il corpo della seppia dalla testa aiutandosi con le forbici, tagliare e sfilarla insieme ai tentacoli in modo da far fuoriuscire anche l’intestino e la vescicola con l’inchiostro che vanno eliminati. Pelare la sacca tirando via la pelle ed estrarre l’osso; dal centro della testa eliminare la bocca a becco e gli occhi con le forbici. Sciacquare bene sotto l’acqua corrente e far sgocciolare in uno scolapasta.
  • Preparare il ripieno in una ciotola capiente unendo alla mollica bagnata e poi strizzata le uova, l’aglio e il prezzemolo tritati, i capperi, il formaggio, i tentacoli tagliati a pezzetti, sale e pepe: amalgamare bene il tutto fino ad ottenere un composto omogeneo e compatto.
  • Farcire le seppie con il composto ottenuto, richiudere con uno o più stuzzicadenti o con dello spago da cucina lungo l’apertura verticale.
  • Oliare il fondo di una teglia da forno, porre all’interno le seppie ripiene ben chiuse e cuocere per circa 30 minuti a 200° in forno preriscaldato.

Se siete alla ricerca di un primo piatto di pesce che inebri i vostri sensi e porti in tavola il vero gusto del mare, la ricetta di oggi fa proprio al caso vostro: il risotto alla pescatora.

 

INGREDIENTI: 

Riso Carnaroli 350 g
Scalogno 1
Vino bianco q.b.
Triglie già eviscerate 200 g
Vongole veraci 1 kg
Cozze 1 kg
Gamberi 250 g
Olio extravergine d’oliva q.b.
Aglio 1 spicchio
PER IL BRODO
Acqua ghiacciata 2 l
Scalogno 60 g
Finocchi 200 g
Pepe nero in grani 3
Basilico 2 fogli
Aglio 2 spicchi
PER LA MANTECATURA
Olio extravergine d’oliva 100 g
Peperoncino fresco 5 g
Basilico 5 foglie
Pepe bianco 1 pizzico
PER IL COULIS DI POMODORINI
Pomodorini datterini 250 g
Zucchero 1 pizzico
Sale fino 1 pizzico
Acqua 50 g
Aglio 1 spicchio

PROCEDIMENTO:

Come prima cosa occupatevi della pulizia delle vongole e delle cozze. Innanzitutto assicuratevi che tutte siano ben chiuse, altrimenti scartate quelle aperte. Battetele su un tagliere e trasferitele in una ciotola con acqua e sale per un paio d’ore. Poi scolatele e passate alla cottura. In un tegame versate un filo d’olio e lasciatelo scaldare, aggiungete poi uno spicchio d’aglio schiacciato e non appena l’olio sarà caldo versate le vongole e le cozze.

Alzate il fuoco, aspettate qualche secondo poi sfumate con il vino bianco. Coprite con un coperchio e cuocete per qualche minuto fino a che tutte le vongole e le cozze saranno aperte. A questo punto, utilizzando un colino, filtrate l’acqua di cottura in una bowl.

Scartando quelle chiuse, sgusciate le altre e tenetele da parte, conservandone però alcune ancora con il guscio per decorare il piatto.

Passate ai calamari. Incidete il mantello a metà, allargatelo, distendendolo su un tagliere e realizzate delle striscioline sottilissime. Tenete da parte.

Tagliate la testa e la parte finale della coda delle triglie, poi sfilettatele in modo da ottenere 2 filetti regolari. Conservate gli scarti perchè serviranno per realizzare il brodo.

Adesso pulite i gamberi. Con le mani staccate la testa e il carapace insieme alla coda, anche questi serviranno per arricchire il brodo. Poi con un coltellino incidete il dorso di ciascun gambero e con le mani eliminate il filamento nero.

A questo punto passate al brodo. Tritate finemente lo scalogno e tagliate i finocchi in striscioline sottili. In una pentola abbastanza capiente versate un filo d’olio. Aggiungete 2 spicchi d’aglio, lo scalogno, i carapaci dei gamberi e le lische delle triglie. Lasciate rosolare, poi aggiungete l’acqua con il ghiaccio, i finocchi, i grani di pepe e le foglie di basilico. Aggiungete anche l’acqua delle vongole precedentemente filtrata. Portate a bollore, poi abbassate la temperatura e lasciate cuocere per 15-18 minuti a fuoco basso.

Nel frattempo passate alla coulis di pomodori. In un tegame versate i pomodori, lo zucchero, il sale, lo spicchio d’aglio in camicia e l’acqua. Aspettate che inizi a bollire, poi cuocete per 5-6 minuti. A questo punto togliete l’aglio , spegnete il fuoco e trasferite tutto in un mixer. Frullate il tutto e trasferite in una ciotola. Ora anche il brodo sarà pronto, filtratelo e tenetelo in caldo.

Adesso potrete occuparvi della cottura del riso. In un tegame versate un filo d’olio, aggiungete lo scalogno tritato e lasciatelo tostare leggermente. Quando inizierà a sudare aggiungete il riso Carnaroli e mescolando di tanto in tanto fatelo tostare.  Bagnate il riso con un paio di mestoli di brodo e,  non appena inizierà a bollire, saranno necessari circa 13 minuti di cottura, dovrete aggiungere altro brodo solo al bisogno. Dopo una decina di minuti il riso sarà quasi cotto, aggiungete le vongole e le cozze e mescolate. Poi unite i calamari, mescolate di nuovo, aggiungete i gamberi e mescolate ancora una volta.

Aspettate che siano trascorsi i 13 minuti, quindi spegnete il fuoco e mantecate. Aggiungete l’olio, il peperoncino tagliato sottile, una grattata di pepe bianco e qualche foglia di basilico, spezzettandole con le mani. Aggiungete la coulis di pomodoro, mescolate scuotendo contemporaneamente il tegame, in modo da mantecare il risotto.

Coprite con un coperchio, lasciate riposare per un minuto e nel frattempo scottate rapidamente le triglie. In un tegame versate un filo d’olio, lasciatelo scaldare, quindi aggiungete i filetti di triglia. Dopo pochi secondi girateli e ultimate la cottura anche dall’altro lato.Unite le triglie al risotto e mantecate anche una volta.

Servite il tutto con un ciuffetto di prezzemolo.

Un secondo di pesce veloce e leggero, facilissimo da preparare!

INGREDIENTI:

  • filetti di orata 500 g
  • Pangrattato 4 cucchiai
  • Olio di oliva q.b.
  • Prezzemolo q.b.
  • Aglio 1/2 spicchio
  • Sale q.b.
  • Pepe nero q.b.
  • 1 Limone

PROCEDIMENTO:

Per prima cosa, mettiamo in un tritatutto il pangrattato con prezzemolo, sale, scorza di limone, mezzo spicchio d’aglio, olio di oliva e tritiamo amalgamando il tutto.

Impaniamo i filetti di orata e li disponiamo su una teglia rivestita da carta forno adagiando su ognuno due fettine di limone.

Aggiungiamo del pepe nero macinato e inforniamo  in forno caldo a 170°c per circa 15 minuti.

Il pane integrale, ottimo sostituto del pane bianco, è ricco di fibra, vitamine e sali minerali e prepararlo in casa è davvero semplice!

 

INGREDIENTI:

  • 700gr di farina biologica integrale Petra 11/19;
  • 480 gr di acqua (70% idratazione);
  • 14 gr di sale integrale rosa;
  • 100 gr lievito madre.

PROCEDIMENTO:

Iniziate sbriciolando il lievito e scioglietelo in un po’ di acqua tiepida.

Versate la farina in una ciotola e unite il lievito sciolto. Iniziate ad impastare aggiungendo poco alla volta l’acqua, fino ad ottenere un panetto di impasto omogeneo amalgamando bene anche il sale.

Posizionate l’impasto in una ciotola e copritelo con la pellicola. La lievitazione si divide in due fasi: 36 h di frigo e 2 h a temperatura ambiente.

Quando l’impasto avrà raddoppiato il suo volume, trasferitelo in una teglia foderata con carta forno, modellatelo formando una pagnotta e praticate dei solchi sulla superficie.

Infornate  per 25 minuti 260 gr, 20 minuti a 210 e 15 minuti a 180 gradi.

Far raffreddare con forno aperto per 15 minuti.

INGREDIENTI:

  • 320 g paccheri;
  • 800 g di vongole veraci;
  • 1 spicchio d’aglio;
  • 1/2 bicchiere di vino bianco;
  • prezzemolo fresco tritato;
  • sale e pepe;
  • olio extravergine d’oliva;
  • la scorza di 1 limone grattugiata.

PROCEDIMENTO:

Per prima cosa pulite e sciacquate bene le vongole.

Tritate il prezzemolo fresco e grattugiate la scorza di un limone.

Portate a bollore una pentola di acqua salata poi al momento dell’ebollizione versate la pasta.

Nel frattempo versate in una padella ampia e antiaderente un poco d’olio evo poi aggiungete lo spicchio d’aglio, le vongole, il vino bianco, coprite con un coperchio e fate cuocere per circa 6/8 minuti. Controllate che tutte le vongole si siano ben aperte altrimenti potete proseguire la cottura di qualche minuto.

A questo punto estraete le valve delle vongole dal guscio e tenetene qualcuna nel guscio se gradite averle nel piatto. Filtrate ora il liquido di cottura poi rimettetelo nella padella assieme alle vongole.

Ultimata la cottura della pasta, scolatela e versatela nella padella con le vongole e il loro sughetto, aggiungete un pizzico di pepe e spadellate per qualche istante per farli insaporire bene.

Impiattate cospargendo con prezzemolo fresco appena tritato, con scorza di limone ed un filo d’olio evo.

Oggi Nutrizione pisano vi propone un piatto estivo, caratterizzato dai sapori e dai profumi del mare: cous cous con seppie, lupini di mare, calamari e pomodorini.

 

INGREDIENTI:

  • 400g Cous Cous;
  • 300g seppie;
  • 300g lupini di mare;
  • 300g calamari;
  • 300g pomodorini;
  • aglio;
  • olio extravergine di oliva;
  • sale.

PROCEDIMENTO:

Fate imbiondire uno spicchio di aglio in una padella con un filo di olio, aggiungete i pomodorini dopo averli lavati e tagliati e successivamente verste anche i lupini ben lavati.

Pulite per bene le seppie e i calamari, tagliateli a pezzi non troppo grandi e versateli nella padella con il sughetto.

Aggiungete un goccio di acqua, coprite e lasciate cuocere.

Nel frattempo cuocete il cous cous seguendo le indicazioni riportate sulla confezione.

Quando mancheranno circa due minuti alla fine della cottura, unitelo al sughetto e mantecate il tutto per qualche minuto, lasciando amalgamare bene.

 

INGREDIENTI:

  • Spaghetti, 200g;
  • 1 Limone non trattato, meglio se bio;
  • Caprino, 120g;
  • Parmigiano Reggiano, 60g;
  • Sale, q.b.;
  • Pepe, q.b.

PREPARAZIONE:

Portate ad ebollizione una pentola di acqua salata e calate la pasta una volta che raggiunge il bollore.

In una ciotola sciogliete il caprino con un goccio di acqua di cottura. Aggiungete il parmigiano, la buccia di un limone e metà del suo succo. aggiustando di sale.

Scolate la pasta al dente e unitela alla crema di formaggio, mantecando con un cucchiaio di acqua di cottura.

Impiattate terminando con una grattata di buccia di limone e una spolverata di pepe.